Viaggio in Europa
La guida turistica on-line per
la tua vacanza in Europa
iscriviti alla newsletter

Sei qui > Viaggioineuropa > Francia > Provenza > Marsiglia

 
Ricerca in Viaggioineuropa




Provenza, visitare Marsiglia

La Napoli di Francia

Tanto simile a Napoli da essere definita la "Napoli di Francia", Marsiglia condivide con l'altra capitale del Mediterraneo un paesaggio molto simile, una lingua propria, il calore della gente, le grida dei pescivendoli nel Porto Vecchio e anche una certa tendenza agli affari loschi.

Prima di immergersi nella rumorosa ed allegra vita di questa città, consigliamo di salire fino alla basilica di Notre-Dame-de-la-Garde per cogliere a colpo d'occhio tutta la città:

davanti c'è il Fort St-Jean e dietro il Porto Vecchio; verso destra c'è Marsiglia e tutto intorno le montagne; nel mare si intravedono le isole di Ratonneau e Pomègues.

 

Un'identità forte e indipendente

Marsiglia è sempre stata un po' fuori dalla Francia, tanto da essere isolata dal resto della nazione fino alla metà del XIX secolo. Non è un caso che l'inno nazionale francese, simbolo della Rivoluzione Francese, si chiama La Marsigliese, a testimoniare la passione rivoluzionaria degli abitanti di questa città. Fiera e indipendente, Marsiglia oggi è la seconda città di Francia per numero di abitanti e continua a seguire una propria strada autonoma che la rendono una città molto diversa dalle altre francesi.

 

Come arrivare a Marsiglia

Marsiglia dispone dell'aeroporto più importante della zona Costa Azzura-Provenza quindi è li che atterra chi arriva in Provenza in aereo. Per informazioni dettagliate su come arrivare a Marsiglia, leggete la nostra pagina Come arrivare in Provenza

 

Come muoversi a Marsiglia

Se arrivate a Marsiglia in auto, armatevi di santissima pazienza e preparatevi a vedere di tutto. Lunghe code, ingorghi, sosta selvaggia, conducenti aggressivi e ripetute suonate di clacson a chi tentenna anche solo 1 secondo prima di decidere cosa fare. Il modo migliore per muoversi sono le 2 linee della Metropolitana che funziona tutti i giorni dalle 5 del

mattino alle 21 di sera. Venerdi, sabato e domenica la metro funziona fino alle 12.30 di notte. Dalla una inizia il servizio nottorno dei Filobus. Il biglietto costa 1,70€ per la corsa singola, 6€ o 12€ in carnet da 5 e 10 corse e 4,5€ per il biglietto

quotidinao "spécial visite" che vale 24 ore dalla prima vidimazione. Per muovervi più agevolmente, scaricate la nostra Mappa della metropolitana di Marsiglia.

 

Il Porto Vecchio e il quartiere di Panier

Questo è il punto dove i focesi, provenienti dalla Grecia, fondarono Massalia. Tappa obbligata per ogni persona in visita a Marsiglia, accoglie i turisti con le grida dei venditori di pesce e un numero praticamente infinito di ristoranti e bar. Se c'è un posto in Provenza dove mangiare la Bouillebaisse e gli altri piatti di pesce, questo è il Porto Vecchio di Marsiglia. Sul Quai des Belges, ogni mattina si svolge un animato e caratteristico mercato del pesce, meta di turisti curiosi, marsigliesi in cerca di pesce buono e ristoratori provenienti da tutta la Provenza. Come è accaduto per buona parte di Marsiglia, anche il Porto Vecchio è stato quasi interamente distrutto durante i bombardamenti italo-tedeschi della Seconda Guerra Mondiale. Le uniche eccezioni sono la chiesa di St-Ferréol, l'Hotel de Ville e l'intero quartiere del Panier con le sue case color pastello. Edificato sulla collina del Moulins dove sorgeva l'antica Massalia, rappresenta l'unica testimonianza della vecchia Marsiglia. Negli ultimi decenni il quartiere era diventato un ghetto ma ora, come è stato per il Raval di Barcellona, sta riprendendo una nuova vita. Meglio però non avventurarsi nei suoi stretti vicoli durante la sera e la notte; meglio approfittare delle strade affollate, tra le 9 e l'ora di pranzo. Il quartiere durante il giorno è tranquillo, quindi vale la pena visitarlo per ammirare i panni stesi, gli uomini che leggono i giornali fuori gli usci di casa, sentire l'odore di ratatouille e allioli. Da non perdere è la Vieille Charité, ex

Ospizio della Carità opera di Jean Puget in pietra bianca e rosa con tre ordini di gallerie aperte verso un cortile centrale che contiene una splendida cappella. Al pian terreno c'è il Museo di Archeologia del Mediterraneo con una collezione dedicata all'Egitto seconda per importanza solo a quella del Louvre. Sempre nel quartiere c'è la grande cattedrale bizantina Nuovelle Major che i marsigliesi non hanno mai amato troppo. Costruita nel 1852-93 sulla spianata di fronte al porto, portò alla distruzione della Major del XI secolo di cui restano solo transetto, abside e campata della navata. Per concludere la visita, salite al Belvedere di St-Laurent che si apre davanti all'omonima chiesa, amata dai pescatori. Da qui si ammira una splendida vista su tutto il Porto Vecchio, sui Forti di St-Jean e St-Nicolas edificati per volontà di Luigi XIV per difendere la città.

 

La Rive Neuve

Questa parte della città è il risultato dell'allargamento oltre i confini del Porto Vecchio. Il quartiere des Arcenlaux ci sono belle piazze piene di bar e ristoranti dove marsigliesi e turisti vanno a mangiare la bouillebaisse. I due monumenti più importanti di questo quartiere sono la Cripta della Basilica di St-Victor e la Basilica di Notre-Dame-de-la-Garde. La prima si trova all'interno della Chiesa di St-Victor e da cui si accede alle catacombe in cui si venerano San Lazzaro e Santa Maria Maddalena. La Basilica di Notre-Dame-de-la-Garde, invece, merita una visita per il suo altissimo campanile ma, soprattutto, per la magnifica vista su tutta Marsiglia.

 

I quartieri Canebière e Longhcamp

La strada più famosa di Marsiglia e la Canebière, che si trova nell'omonimo quartiere e prende il nome dai lavoratori della canapa. Vero fulcro commerciale e mondano di Marsiglia, si trova vicino al Museo Cantini, interamente dedicato alla pittura del 1900. E' da ricordare che durante l'occupazione nazista di Parigi, gli artisti surrealisti fecero di Marsiglia il fulcro della loro attività. Oltre a Mirò, Ernst e Arp, ci sono quadri di Picasso, Matisse e Giacometti. Il vicino quartiere di Longchamp ospita il Musée-de-Beaux-Arts con una galleria eccezionale di opere che vanno dal XVI al XVII secolo con quadri di Perugino, Carracci, Guercino, Rubens, Tiepolo e da artisiti provenzali.

 
 
Ci trovi anche su
      
 
La newsletter di VIAGGIOINEUROPA.IT: tutte le informazioni per viaggiare direttamente sulla tua e-mail

Per segnalarci notizie, refusi o per inviarci i tuoi diari di viaggio contatta qui
la REDAZIONE di Viaggioineuropa.it

Viaggioineuropa

VIAGGIOINEUROPA:
la Guida turistica on-line che ti dà tutte le informazioni
utili per organizzare le tue vacanze.

Per fare pubblicità su Viaggioineuropa.it - © 2014 Viaggioineuropa.it -
Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà letteraria riservata  e protetti dal diritto di autore. Per le condizioni di utilizzo leggete questa pagina.

Clicky Web Analytics